Recensione: CHILDREN OF GOD.

Recensione : CHILDREN OF GOD.

Children og God. ho dovuto ascoltare e riascoltare questo lavoro molte volte, per intraprendere almeno mentalmente il loro percorso artistico. I componenti del combo sono:Emilio Facchini: bassista, già nei Dust Fuzz (crossover) e nei Goya (postrock);Michele Ferretti: chitarra, voce e campioni, già campionatore negli Ze Monsta (atmospheric postcore) e campionatore e voce negli N. S. E. (ambient industrial). Loro amano definirsi Doom – Folk, ispirandosi ad una scena molto introspettiva anni 80 – 90 che nel loro materiale viene divulgata in ogni sua venatura. 4 brani anfetaminici, semplici strutturalmente, ma indirizzati verso una sorta di meta Caveiana. Buone linee di basso, accompagnate nel viaggio da distorsioni, che forse potrebbero trovare una via migliore per prendere forma. Voce che si adatta decorosamente ed anche con una certa personalità ai rami dell’ albero dei Cog. Un buon lavoro nell ‘ insieme, che però non deve essere un punto di arrivo, dato che i margini per affrontare una nuova fatica ci sono eccome.

Recensione: Marco Bicchierini “Bicce “

maklovio@interfree.it

Contatti CHILDREN OF GOD.

mferretti_64@hotmail.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: