Marco Parente e Paolo Benvegnù

Palazzo Medici Riccardi  Firenze-28/10/2000

Il concerto si è tenuto nell'atrio del Palazzo Medici Riccardi di Firenze, in occasione di una giornata contro la pena di morte.

I due amici hanno usato la loro musica per fare da sfondo alle parole di Mumi Abu Jamal e ad una poesia di Carl Gillian, già giustiziato, oltre a presentare dei pezzi propri inediti oppure, nel caso di Marco, già conosciuti.

I pezzi inediti dei due non sono sembrati discostarsi dai lavori che li hanno fatti conoscere, comunque, evito vilmente ogni problema di giudizio derivante da un unico ascolto in condizioni non proprio ottimali, e non mi sbilancio, magari dopo aver risentito i pezzi nelle altre due date previste per questa collaborazione…

I momenti migliori del concerto si sono avuti, oltre alla "solita" Karma Parente con Marco al piano e ad una particolarmente trascinante  Falso Movimento, nelle due versioni totalmente rivisitate di "Succhiatori" che in entrambi i casi ha regalato una psichedelica coda che ha ricordato non poco gli splendidi, deflagranti finali tipici della dimensione live degli Scisma: da brividi. Particolarmente riuscite anche Rampe di slancio con inserto declamato di un testo di Van Morrison (Rave On, John Donne) e Song for Allen cantata a due voci e chitarra dai due protagonisti.

Ci sarebbe stato da divertirsi non poco, se non fosse stato per le immagini proiettate sulle volte dell'atrio che ricordavano il PERCHE' di quell'evento…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: